Introduzione al nuovo portale online per le imprese in Ungheria

05/09/2017

Introduzione al nuovo Portale Online per le imprese in Ungheria.

Che cosa si intende per Gateway Aziendale?

Per tutte le Organizzazioni Commerciali, l'utilizzo del Gateway Aziendale (Portale Aziendale) è richiesto a partire dal 1° gennaio 2018.
Questo comporterà che l'amministrazione ufficiale delle varie attività commerciali, i contatti in materia con gli organismi di amministrazione dello Stato così come la loro comunicazione quotidiana, dovranno essere eseguiti elettronicamente attraverso il Gateway Aziendale. Il Gateway Aziendale ha come scopo quello di mettere in contatto le Autorità e le associazioni imprenditoriali in via telematica, riducendo e successivamente eliminando il cartaceo e la consegna dei documenti ufficiali per vie postali.

Come effettuare la registrazione?

Al fine di gestire il Gateway Aziendale, verrà autorizzata dalla società una persona fisica o qualsiasi altro utente designato dalla stessa che si occuperà della registrazione al portale, che sarà esclusivamente unico per le aziende.
La registrazione da parte delle imprese potrà essere avviata online. La registrazione online è completamente automatica, e sarà consentita solo se le società risulteranno iscritte presso il registro delle imprese.
Un ulteriore requisito ai fini della registrazione on-line è che il rappresentante aziendale effettui personalmente la registrazione.
Sia la persona autorizzata, sia il Rappresentante aziendale sono tenuti a identificarsi con un servizio di identificazione fornito dallo Stato (Gateway Clienti, Identificazione Parziale tramite mezzo Telefonico, Identità Elettronica).

Fino a quando occorre effettuare la registrazione del Gateway Aziendale?

Il servizio di NISZ Zrt. relativo al Gateway Aziendale entrerà in funzione a partire dal 1 ° dicembre 2017. Anche se il termine ultimo per la registrazione risulta essere il 30 agosto 2017, sarà possibile registrarsi fino al 31 dicembre 2017 senza alcuna conseguenza giuridica.

Avv. Rózsa Boda // dr. Lorenzo Amato
in collaborazione con Studio Legale Avv. Balint Halmos